Dettaglio news

Tiemme nelle scuole: a Piombino faccia a faccia con gli studenti per parlare di mobilità pubblica

Il concetto di servizi pubblico in tutte le sue declinazioni quotidiane: il sistema tariffario urbano ed extraurbano; le modalità di acquisto dei biglietti e degli abbonamenti; i canali di comunicazione dell’azienda fino al sistema delle sanzioni, che scatta in caso di evasione tariffaria.

Sono stati questi alcuni degli argomenti affrontati nell’ambito del primo appuntamento promosso da Tiemme, in collaborazione con l’assessorato all’Istruzione e Politiche Sociali del Comune di Piombino, all’interno di due scuole superiori piombinesi per dialogare con la popolazione studentesca, informandola sulle tematiche della mobilità ed ascoltando le segnalazioni e le criticità sollevate dai ragazzi in merito al servizio di trasporto.

I primi due appuntamenti si sono svolti nella mattinata di oggi, mercoledì 21 dicembre, con tanti ragazzi che hanno incontrato il vice Presidente di Tiemme Spa, Marco Macchioni, e l’assessore alle Politiche Sociali e alla Pubblica Istruzione del Comune di Piombino, Margherita Di Giorgi. Gli incontri sono avvenuti rispettivamente all'ITC e quindi all'ISIS “Einaudi – A. Ceccherelli”.

“Queste iniziative sono molto utili per confrontarci con l’utenza di oggi, e speriamo di domani, dei nostri servizi di trasporto pubblico – spiega il vice Presidente di Tiemme Spa, Marco Macchioni -. Incontrare i ragazzi vuol dire confrontarsi, a pari a pari, con loro e fornire informazioni mirate alle loro esigenze quotidiane di mobilità. Il nostro obiettivo è quello di aprire un ciclo costante per parlare con gli studenti, informandoli sulle caratteristiche e sulle opportunità che il nostro sistema tariffario, sia urbano che extraurbano, può prevedere per loro, ma anche educarli ad un uso sempre più responsabile e corretto del mezzo pubblico. Contemporaneamente questi appuntamenti ci consentono di raccogliere segnalazioni utili, rilevare criticità e problematiche di cui siamo consapevoli e su cui possiamo lavorare ancora meglio, proprio recependo gli input dei ragazzi. Crediamo che questo possa essere un buon modo per educare ed informare e per questo riproporremo nuovi incontri, anche con scuole di grado inferiore e con i genitori, nelle prossime settimane”.

“Queste iniziative sono molto utili per sensibilizzare gli studenti sul concetto di “cosa pubblica” - osserva l'assessore all'Istruzione del Comune di Piombino, Margherita Di Giorgi -. Siamo potuti andare nel concreto degli aspetti quotidiani del trasporto, dando un punto di riferimento certo e concreto ai ragazzi, in cui il Comune di Piombino e Tiemme si sono confrontati ed hanno ascoltato le esigenze. Si tratta di iniziative che intendiamo far emergere per creare un dialogo costante e costruttivo”.

Gli appuntamenti nelle scuole è uno degli sviluppi del percorso di ascolto e confronto a bordo con l’utenza, che è stato avviato proprio a Piombino lo scorso mese di agosto ed è volto a sensibilizzare in merito al fenomeno dell'evasione tariffaria ma anche, a fornire informazioni e chiarimenti utili su tutti i servizi curati da Tiemme sul territorio.

Torna alla lista