Dettaglio news

Sette nuovi bus extraurbani per rinnovare la flotta di Arezzo di Tiemme

Prosegue il percorso di rinnovamento degli autobus extraurbani di Tiemme. Oggi, sabato 24 febbraio, ad Arezzo la presentazione di altri 7 nuovi bus di ultima generazione di un lotto che complessivamente porterà ad introdurre 35 mezzi.

Il percorso di rinnovamento, che l’azienda ha posto come uno dei principali obiettivi del 2018, avviene nell’ambito della nuova gestione dei servizi di trasporto pubblico regionale che, in seguito alla firma del “contratto ponte” con la Regione Toscana in vigore fino al 31 dicembre 2019, ha sancito la nascita di One Scarl quale nuovo gestore unico che raccoglie gli attuali 14 gestori del trasporto pubblico su gomma in Toscana, fra cui appunto Tiemme Spa per i bacini di competenza (Arezzo, Grosseto, Siena e Piombino).

Questi 7 bus saranno utilizzati, a seconda delle esigenze di servizio, sulle principali tratte extraurbane del bacino aretino di Tiemme, compreso la linea regionale 138 per Siena.

Il taglio del nastro dei nuovi bus si è svolto in piazza S. Agostino ad Arezzo, in presenza dell’assessore regionale ai Trasporti Vincenzo Ceccarelli; del Presidente di Tiemme Massimiliano Dindalini, del Direttore Generale Piero Sassoli e di altri rappresentanti degli enti di riferimento del territorio.

“Rinnovare il nostro parco mezzi è la nostra priorità – spiega Massimiliano Dindalini, Presidente di Tiemme -. Dopo essersi concentrati su quelli urbani, questo anno saranno gli extraurbani che coprono tratte strategiche per l’utenza pendolare e studentesca ad essere al centro del rinnovamento. 35 nuovi bus ci consentiranno di abbassare l’età media della nostra flotta, oggi troppo alta e necessaria di restyling. Dopo i quattro che abbiamo presentato a Siena qualche settimana fa, questi sette rappresentano un ulteriore passo avanti in un percorso che non finisce qua e che ci vedrà costantemente all’opera per mettere a disposizione della nostra utenza autobus dotati dei migliori e più recenti comfort di viaggio, perché tecnologia e sicurezza sono parole chiave dei trasporti quotidiani”.

“Nel nostro caso gli extraurbani sono quelli che ad oggi presentano l’età media più elevata – aggiunge Piero Sassoli, Direttore Generale di Tiemme Spa -. Il nostro impegno è finalizzato ad abbattere questo dato, in linea con un impegno importante che dal 2010, quando Tiemme è nata, ci ha visto acquistare complessivamente 308 autobus, di cui 268 destinati al Tpl e 40 ai servizi scolastici e al noleggio. In autofinanziamento abbiamo investito oltre 28 milioni di euro a fronte di un importo complessivo di oltre 41 milioni di euro di risorse. Abbiamo investito anche quando le stagioni erano peggiori, continueremo a maggior ragione a farlo ora che il trasporto pubblico sta tornando al centro delle politiche di investimento nazionale e regionale perché la concorrenza sulla mobilità è sempre più diffusa ed è nostro obiettivo essere all’altezza della situazione”.

"Sette nuovi bus per Tiemme, che si aggiungono ai 4 destinati alle linee regionali presentati lo scorso 24 gennaio. E' una buona notizia perché continuiamo a toccare con mano gli effetti della firma del 'contratto-ponte' con gli attuali gestori, che consente di anticipare alcuni effetti positivi della gara. Tra tutti quello più importante è certamente il rinnovamento del parco mezzi, obiettivo per il quale anche Tiemme è fortemente impegnata all'interno della compagine One Scarl - commenta l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli -. Con il contratto ponte arriveranno complessivamente in Toscana 230 nuovi autobus, assicurando più comfort agli utenti e minori emissioni inquinanti, 275 paline intelligenti e l'installazione su tutti i bus del sistema Avm per il controllo satellitare. Senza dimenticare la videosorveglianza e l'accessibilità migliorata per le persone disabili”.

Caratteristiche nuovi bus

I 7 bus sono a marchio Iveco, modello CrossWay Pro, da 10,80 metri di lunghezza. I bus sono di ultima generazione, con motorizzazione Euro 6 e con le migliori dotazioni di bordo quanto a tecnologie, standard di sicurezza e comfort di viaggio, compresa la rete wi-fi gratuita che consentirà alla clientela di utilizzare i propri dispositivi in mobilità. Dotati di doppia porta centrale, i bus prevedono la postazione per il trasporto di passeggero diversamente abile nonché il sollevatore per la movimentazione da terra a bordo; previsti anche 4 posti identificati per passeggeri con ridotta capacità motoria. In totale i posti a sedere sono 43+2, in base all’utilizzo o meno della zona disabile. L’impianto di riscaldamento e di aria condizionata è indipendente per passeggeri ed autista. I bus sono dotati videosorveglianza interna, sistema Avm che consente la geolocalizzazione del mezzo, annuncio vocale della fermata sia interno che esterno, pannello esterno di più grandi dimensioni per indicazione del percorso e sistema di conteggio dei passeggeri, utile per monitorare i livello di servizio erogati. Infine, la superficie vetrata è ad alta rifrazione solare.

Torna alla lista