Dettaglio news

Piombino Mobility Lab

Tiemme sceglie Piombino per dare il via all’innovativo progetto Mobility Lab. Si tratta di una serie di novità all’insegna dell’innovazione e della semplificazione che a Piombino porterà alla graduale introduzione di novità inspirate al concetto di validazione obbligatoria. Il primo step sarà l’entrata in vigore di un nuovo sistema tariffario urbano e, successivamente, l’introduzione di nuove modalità di accesso sul bus, attraverso nuovi strumenti di monetica e l’attivazione di tornelli per la salita a bordo della flotta urbana. L’obiettivo è fidelizzare, sempre di più, il rapporto tra la clientela e i servizi di trasporto pubblico, favorendo l’uso dei mezzi pubblici, attraverso l’introduzione in fasi graduali di nuove e pratiche soluzioni di viaggio, le quali consentiranno di contrastare il fenomeno dell’evasione tariffaria e quindi andare verso l’eliminazione del tradizionale biglietto cartaceo.

Tutte le novità sono state presentate oggi durante una conferenza stampa a Piombino in presenza del Presidente di Tiemme, Massimo Roncucci, del vice Presidente di Tiemme, Marco Macchioni, del Direttore Generale di Tiemme, Piero Sassoli, e dell’assessore alla Mobilità del Comune di Piombino, Claudio Capuano.

 

Prima fase: nuovo sistema tariffario

Il nuovo sistema tariffario, approvato dal Comune di Piombino, dal 1° maggio 2017 prevede l’entrata in vigore di nuove tariffe urbane e l’attivazione di nuove tipologie di titoli di viaggio. La manovra prevede un allineamento progressivo alle tariffe inserite nell’ambito della gara unica regionale, con un’attenzione particolare riservata alla tariffe applicate agli studenti e ai lavoratori.

A fronte dell’aumento di 0,10 centesimi del costo del biglietto urbano corsa semplice (che quindi passa da 1 a 1,10 euro, a distanza di 6 anni dall’ultima modifica che risaliva al 2011), vengono inserite nuove soluzioni pensate per un utente che usa il bus con continuità o comunque vuole avere a portata di mano strumenti in grado di garantire risparmio. E’ il caso del nuovo carnet 6 corse denominato “6CIP”. Si tratta di un pratico “chip on paper” che, al costo di 6 euro, consente di avere in tasca una comoda e vantaggiosa tesserina: il costo singolo di una corsa è, in questo caso, pari a 1 euro anziché 1,10 come avviene con il singolo biglietto urbano. Nuova anche la soluzione “al portatore”, ovvero l’abbonamento mensile impersonale che al costo di 30 euro potrà essere utilizzato alternativamente da più persone, in famiglia come al lavoro.

Mobint Card

L’altra novità è l’arrivo, anche a Piombino, della Mobint card il pratico borsellino elettronico già disponibile in altre aree di competenza di Tiemme. In fase di sottoscrizione di un nuovo abbonamento urbano o di rinnovo del vecchio, l’utenza di Piombino potrà attivare nella biglietteria di via L. da Vinci la tessera, personale e ricaricabile, all’interno del quale si possono caricare le soluzioni preferite (abbonamento o carnet). I clienti che rottameranno la loro vecchia tessera di abbonamento potranno farlo al costo promozionale di 2 euro (anziché 6 euro). Gli utenti che sono possesso di un abbonamento ancora valido potranno passare gratuitamente a Mobint fino al 20 maggio.

Anche in questo caso vale il principio della fedeltà: più viene usata, più la Mobint garantisce sconti e risparmi. Infatti, al raggiungimento del numero di 30 biglietti urbani consumati all’interno dello stesso mese solare, la Mobint si trasforma in un abbonamento mensile che consente di viaggiare gratuitamente così come nel caso di acquisto di 11 abbonamenti consecutivi all’interno dello stesso anno, si ottiene il diritto ad un abbonamento gratuito al 12^ mese.

Tornelli di bordo

L’altra novità che sarà successivamente introdotta a Piombino riguarda l’attivazione dei tornelli di bordo per salire a bordo dei bus della rete urbana. Quando sarà a regime, il nuovo sistema di accesso a bordo prevederà l’apertura del tornello solo dopo che l’utente avrà validato correttamente il suo titolo di viaggio, tramite la validatrice di bordo. In caso negativo o di tentativo di apertura forzata, il tornello emetterà un avviso sonoro accompagnato da una spia luminosa che lampeggerà di rosso. Sarà quindi possibile avere un monitoraggio puntuale sull’utilizzo del servizio pubblico e controllare il fenomeno dell’evasione tariffaria” anche da parte dell’utenza stessa.

Torna alla lista